Tisane contro Stress e Disturbi della Digestione

Digestione e Stress

Al di l dei malesseri stagionali le tisane si rivelano vantaggiose rispetto ai disturbi dell'apparato digerente e a quelli connessi allo stress e alla stanchezza.

pubb

Nella prima ipotesi, i gonfiori addominali e i disturbi intestinali come la digestione lenta e difficile possono trovare soluzione con tisane a base di:

- achillea, detta millefoglie per le sue foglie frastagliate e strette; una pianta conosciuta in tempi piuttosto antichi di cui ci serviva per medicare i feriti in battaglia. Ad oggi se ne scoperta l'azione diuretica, astringente e antispasmodica

- finocchio selvatico, originario delle regioni mediterranee con terreni ghiaiosi; una tisana con tale elemento un ottimo metodo per alleviare problemi connessi alla digestione in quanto la pianta ricca (specialmente nei semi) di un'essenza di anetolo, stimolante e digestiva

- salvia: qualche grammo di questa pianta si rivela efficace per i fastidi causati dal mal di stomaco. Assumere la tisana prima dei pasti o nel corso della giornata, bevendola tiepida.

Per disturbi legati invece a situazioni di stress e forti pressioni, sono consigliate tisane e infusi da bere due o tre volte al giorno e in particolare a base di:

- iperico: nota per i suoi effetti sedativi oltre che astringenti e antisettici, indicata per quanti soffrono momenti di stress che si presentano, nelle sue forme lievi, in momenti in cui le difese sono abbassate

- biancospino: una tisana al biancospino che comprenda magari anche la melissa pu essere un buon espediente contro taluni casi di stress emotivo, dei cosiddetti 'stress da dispiacere' o di tensioni emotive.